Combattimento
Armi da botta o contundenti

Le armi contundenti furono le prime ad essere utilizzate, sebbene si siano sviluppate nel corso del medioevo divenendo l'armamento più temuto da ogni guerriero. Il danno inferto dal colpo di queste armi viene definito contusione, poiché esso non è volto a recidere e ferire il nemico tramite lame e tagli, bensì esso mira a sfondare la corazzatura e le ossa dell'avversario allo scopo di immobilizzarlo qualora fallisse il tentativo di ucciderlo. L'arma contundente più primitiva è la clava. Trattasi di un'arma povera, costituita da un massiccio pezzo di legno intagliato, a volte acuminato in più punti. La contusione inferta dalla clava permise ai primitivi di sopravvivere durante i conflitti territoriali, ma nel corso dei secoli essa divenne obsoleta, venendo surclassata dalle armature in rame e di ferro che si dimostrarono assai resistenti contro i deboli colpi di quest'arma. Nacque così la mazza, resa assai più micidiale della precedente grazie ad un rivestimento metallico della sommità, la quale poteva terminare in uno o più spuntoni ferrati. L'ausilio di queste armi, affiancate alla lavorazione sempre maggiore delle spade, indusse i fabbri a produrre armature sempre più resistenti all'impatto ed al taglio. Nacquero così le Plate Armor, le quali costituirono un trampolino di lancio per la produzione delle armi contundenti. Le mazze semplici divennero snodate tramite una catena assicurata al manico. Queste armi micidiali, terminanti in una o più teste metalliche acuminate, furono il vero flagello dei cavalieri (flagello fu infatti il nome di una di queste armi), essendo inarrestabili seppur lente e pesanti da utilizzare. Se il Cavaliere non evitava l'impatto, veniva irrimediabilmente sopraffatto dai colpi poderosi di queste armi, che nelle mani di un guerriero forte ed esperto risultavano dei veri macchinari di morte.

TIPOLOGIE DI ARMI DA BOTTA


Armi da botta leggere
Mazze, martelli, mazzafrusti, randelli, manganelli impugnabili ad una mano. 
Martello da guerra ad una mano
Arma a una mano formata da un manico ligneo o lavorato che culmina in una testa di ferro. Quest´ultima può avere o meno una protuberanza su uno dei due lati.
Martello da guerra auna mano
Descrizione: Presenta un manico di legno molto resistente. All’estremità va ad incastrarsi un blocco di ferro della larghezza di 30 cm, con una parte appuntita e una piatta, destinate l’una a causare profondi tagli o sfondamenti di armature, l’altra a botte e contusioni di alto danno.
Lunghezza:50-70 cm
Peso: 2 Kg
Mazza ferrata a una mano
Costituita da un’impugnatura di legno rinforzato alla cui estremità vi è una protuberanza chiodata in ferro, che può provocare sia gravi contusioni che profonde ferite.
Lunghezza: 80-90 cm
Peso: 2 Kg
Mazzaferrata ad una mano
Arma a una mano con manico di legno e testa di ferro chiodato
Mazzafrusto a 3 palle a una mano
Tipo: Arma da botta
Nome: Mazzafrusto
Foto: http://www.bottega.medioevo.com/images/medium/0M-01_MED.jpg
Descrizione: E’ composto da un’impugnatura di legno rinforzato, con all’estremità una catena che la collega a 3 palle di ferro chiodate.
Meno maneggevole di un mazzafrusto semplice
Lunghezza: Manico 50 cm - Catene di ferro variano dai 40-60 cm
Peso: 5 Kg
Mazzafrusto a una mano
E’ composto da un’impugnatura di legno rinforzato, con all’estremità una catena che la collega una palla di ferro chiodata.
Più efficace con una sola palla in quanto più maneggevole.
Lunghezza: Manico 50 cm - Catene di ferro variano dai 50 cm
Peso: 2 Kg
Mazzafrusto ad una mano
Arma a una mano costituita da un’asta munita superiormente di una staffa a cui è unita una palla di legno ferrato o di ferro con punte e brocchi.
Randello
Semplice pezzo di legno scorticato.
Sull´impugnatura c´è una fasciatura in cuoio per facilitare la presa.
Utilizzabile a una mano.

Armi da botta pesanti
Mazze e martelli da guerra pesanti, da usarsi esclusivamente a due mani. 
Martello da guerra a due mani
Martello pesante da guerra con manico in legno e parte superiore in metallo, rivestita poi con legno.E´ possibile usarlo solo se impugnato con due mani.
Martello da guerra a due mani
Arma a due mani formata da un manico ligneo o lavorato che culmina in una testa di ferro. Quest´ultima può avere o meno una protuberanza su uno dei due lati.
Mazzaferrata a due mani
Arma a due mani con manico di legno e testa di ferro chiodato
Mazzafrusto a due mani
Arma a due mani costituita da un’asta munita superiormente di una staffa a cui sono unite con catene da una a tre palle di legno ferrato o di ferro con punte e brocchi.

REGOLE: COME SI GIOCANO LE ARMI DA BOTTA IN CHAT

L'interazione con le armi da botta si gioca attraverso la descrizione in una serie di azioni di colpi e tecniche acquisite dal personaggio in un sistema di turnazione con l'avversario.
Le regole e i colpi delle armi da botta sono le stesse delle armi da taglio.