Regole di base
Esperienza

Su “Il Grande Inverno”, l'esperienza non è solo la narrazione dei fatti che vive, ma anche il bagaglio di conoscenze che possiede e con cui si guadagna da vivere o che lo caratterizzano.
Su IGI queste capacità non vengono garantite dall’appartenenza a una gilda o a un gruppo: dipendono solo dal vostro personaggio. Giocando il vostro personaggio acquista sempre più conoscenze che sceglierete voi, in base alla caratterizzazione che volete dare al vostro PG, man mano che andrete avanti spendendo i punti esperienza guadagnati.

Cos’è un background?
Ogni personaggio ha un'esperienza personale dovuta a quanto gli è capitato nella vita. Tutto quello che il personaggio ha vissuto si dice background.
Quando inizia il gioco nella land, il personaggio avrà un passato che descriverete nella scheda: una storia alle spalle dalla quale partite nel momento in cui cominciate a giocare. Man mano che andrete avanti il background del vostro personaggio si arricchirà di nuovi capitoli.
Ovviamente, il background del vostro personaggio deve essere coerente con l’ambientazione di IGI e rispettare le regole.

Come si acquista esperienza.
Tecnicamente l’esperienza è un punteggio automatico che, col passare del tempo giocato o con gli altri metodi descritti qualche riga più in giù, in chat cresce: potete spenderlo per acquistare nuove capacità che vi servono per caratterizzare professionalmente il personaggio.
L'esperienza si guadagna sia automaticamente, giocando, ma anche per premio, se i GM ci riconoscono particolari giocate.
Potete anche guadagnarla interagendo con strutture deputate a distribuirla: attualmente l'unica struttura che aumenta l'esperienza on game è l’Accademia dell’Esercito dei Guardiani ed è relativa all’esperienza bellica.

L´esperienza é un punteggio nascosto, visibile solo al giocatore che muove il proprio PG e ai Game Master, ossia gli "arbitri" delle giocate nonchè "narratori" incaricati di animare il gioco con la proposta di missioni (quest) più o meno articolate.
L´esperienza si accumula giocando (non é sufficiente restare connessi, bisogna giocare in chat), sia tramite un automatismo sia tramite premi assegnati dai Game Master. L´automatismo prevede un massimo di punti accumulabili nell´arco di una singola giornata.

I punti previsti sono 4px per il gioco liberi e 8 px per il gioco territoriale entrando in una struttura di gioco.
Tendenzialmente il massimo accumulabile per il giorno é raggiungibile in un paio d´ore di gioco, ma a seconda del
ritmo della giocata potrebbe volerci di più o di meno. L´esperienza può essere ridotta o azzerata in caso di gravi violazioni del regolamento di gioco.

L´esperienza si "spende" per acquisire capacità specifiche in un ampio ventaglio di specializzazioni, combattenti piuttosto che produttive o sapienziali.

Cos'è l'esperienza?
L'esperienza è quella serie di capacità che il personaggio possiede: in qualsiasi situazione possa capitargli potrà utilizzarle. Le capacità possono essere di tre generi: militari, civili e generiche. Un personaggio può averne di tutti i generi e sulla base di quelle che sceglie il suo personaggio avrà maggiore attitudine al combattimento, alle discipline di conoscenza o a quelle produttive, ma può anche avere una personalità sfaccettata, sapersi difendere, avere cultura e produrre ai fini del commercio.
E’ evidente che è tutta del giocatore la scelta: si può avere un personaggio che eccelle in una specializzazione e ha qualche rudimento delle altre oppure un personaggio a tutto tondo, che non eccelle in niente, ma sa fare un po’ di tutto.
In chat è la differenza tra le capacità che tecnicamente, in caso di scontro o di difficoltà particolari proposte dal fato e dall’ambientazione (tradurre un documento speciale, fare una pozione alchemica, scoccare una freccia incendiaria), distingue i personaggi e attraverso la descrizione e l'attinenza alle regole ne fonda i presupposti per una maggiore abilità o meno in determinati ambiti rispetto ad altri.

Non basta avere esperienza per avere riconosciuti gli esiti di una capacità: deve essere descritta in modo attinente alle regole come scritto sul manuale.

L’esperienza può essere persa?

Sì, l’esperienza può essere persa e questo può comportare la perdita di capacità acquisite.
IGI non punisce l’inesperienza e pertanto fino a 4 mesi dall’iscrizione alla land i GM saranno elastici su alcuni errori tecnici e scorrettezze che si possano verificare in gioco.
Le sanzioni di perdita esperienza sono rare ma senza appello
La lista delle sanzioni è nella sezione sanzioni

Il mio personaggio inizialmente deve essere inesperto?
No.
Quando create il pg il sistema vi chiede che genere di lavoro fa il personaggio: lo sceglierete tra una vasta gamma di possibilità.
Sulla base di quel lavoro il sistema vi assegnerà una serie di capacità inerenti quel tipo di occupazione con cui partirete: su IGI quindi il vostro personaggio non parte inesperto. Inoltre avrete un equipaggiamento di base, una somma con cui si può arricchirlo e altre capacità da scegliere per personalizzare le sue conoscenze di partenza.
Il Grande Inverno vi mette a disposizione le realtà di gioco effettive dove giocare l'apprendimento delle nuove capacità ma non vi obbliga a frequentarle: l'esperienza può crescere in autonomia anche in giochi che siete voi stessi a organizzare.

Il personaggio può cambiare lavoro e se lo cambia perde esperienza?

S ì, ma non comporterà nuove capacità né perderà le le capacità acquisite con il lavoro scelto in fase di creazione del personaggio.
Dal momento di ingresso della land il lavoro porta solo la paga automatica. Le capacità si acquistano facendo esperienza e si fa esperienza giocando o nei modi sopra descritti.
Come e dove gioco quel lavoro?
Il personaggio può essere autonomo oppure legarsi alla comunità del Castello Nero: in esso trovala possibilità di giocare nella Fortezza in un gioco organizzato, qualsiasi delle skill che fanno parte del suo bagaglio di esperienza. Non è obbligato a farlo e inoltre uscendo dalla Fortezza non perde nessuna capacità.
Sul lavoro c'è la sezione specifica che spiega esattamente tutto il funzionamento.