Civile

I sette gradi di trasmutazione

Trasmutazione

Cambiamento o alterazione dei corpi, di modo che non sembrano più simili a quelli di prima avendo acquistato un’altra maniera d’essere, tanto interiore che esteriore, un altro colore, altre qualità, altre proprietà. La trasmutazione, nella concezione alchemica, può avvenire in seguito alla liberazione delle intime energie vitali proprie di ogni corpo e alla loro ristrutturazione in altre proporzioni. Secondo gli antichi alchimisti, ogni trasmutazione si compie per gradi. Se ne contano comunemente sette, che sono in ordine ascendente: “calcinazione”, “sublimazione”, “soluzione”, “putrefazione”, “distillazione”, “coagulazione” e “unione”.

I processi che seguono sono parte delle conoscenze alchemiche ma possono essere composti in qualsiasi ruolo inerente la lavorazione delle erbe e della terra.

Calcinazione
In termini pratici la calcinazione consiste nel portare una materia a una temperatura elevata, ma non fino al punto di fusione, così da eliminare tutti i componenti volatili. Questa operazione è spesso usata per la fabbricazione di calce, calcare, cemento e degli stucchi (da cui poi poter ottenere i gessi). È una tecnica usata anche per la produzione di pigmenti pittorici. Le temperature di riscaldamento si aggirano solitamente fra gli 800° e i 1’000°.

Sublimazione
La sublimazione è il passaggio diretto dallo stato solido a quello gassoso, senza passare dallo stato liquido intermedio (il passaggio contrario, da stato gassoso a solido, è chiamato “brimanento”). Tecnica prevalentemente utilizzata per purificare delle sostanze, la sublimazione è resa possibile con un riscaldamento sotto vuoto di un determinato solido, che passerà in fase aeriforme per poi esser lasciato raffreddare e quindi solidificare nuovamente. Le impurità si troveranno sul fondo della camera di sublimazione e potranno esser tolte semplicemente.

 

 

 

 

Semplice apparecchio di sublimazione. L'acqua, solitamente fredda, vienefatta circolare con lo scopo di diminuire la temperatura per permettere il deposito del sublimato.
1 Ingresso acqua di raffreddamento. 2 Uscita acqua di raffreddamento. 3 Linea gas/vuoto. 4 Camera di sublimazione. 5 Sublimato. 6 Composto da purificare. 7 Riscaldamento esterno.

 

Soluzione

Miscugli omogenei (ovvero dove non si nota a occhio nudo la presenza di piu elementi) formati da due o più componenti. Un componente è presente in quantità preponderante rispetto agli altri e viene detto solvente, l'altro (o gli altri) si chiama soluto. Il solvente è un liquido, mentre il soluto può essere (prima di sciogliersi) in uno qualunque dei tre stati di aggregazione (solido, liquido, gassoso). C'è un limite, però, alla capacità di sciogliersi di un soluto dentro a un solvente, che varia da elemento a elemento.

Putrefazione
La putrefazione di un corpo avviene a causa della decomposizione delle proteine da parte di microrganismi. Generalmente, interessa le carni, le uova, i formaggi ed altri alimenti proteici che trasforma generando dei veleni, delle sostanze gassose. È sempre accompagnata da odori sgradevoli.


Immagine didattica ^_________-

 

 



Distillazione
Questa tecnica permette di separare miscele complesse oppure per purificare sostanze, tramite lo sfruttamento di differenti punti di ebollizione. Tramite la distillazione è possibile estrarre l’alcol dalla fermentazione di diversi tipi di frutta, oppure vi è la possibilità di separare delle componenti più volatili (ovvero con un punto di ebollizione minore rispetto alle altre sostanze) dalle altre. Gli elementi più volatili vengono comunque recuperati tramite la condensazione degli stessi una volta finito il processo.




Coagulazione: processo tramite il quale un liquido o una miscela di particelle fini miste a un liquido (es. latte) vengono trasformati, in maniera irreversibile, in una sostanza semisolida. Questo può avvenire a causa di agenti chimici (es. aggiunta di sali) o agenti fisici (es. variazioni di temperatura, evaporazione del solvente). Tramite la coagulazione è possibile ottenere il formaggio, facendo appunto cagliare (coagulare) il latte.

Coagulazione del sangue: tramite una serie di processi, all’interno o all’esterno di un vaso sanguigno, il sangue coagula, quindi assume una forma più solida del normale. Questo procedimento permette al corpo di rimarginare una ferita, mentre la versione patologica della coagulazione può portare a conseguenze anche gravi (trombosi).



Tabella delle trasformazioni
solido ==> liquido = fusione
liquido ==> solido = solidificazione
liquido ==> aeriforme = evaporazione ed ebollizione
aeriforme ==> liquido = condensazione
solido ==> aeriforme = sublimazione
aeriforme ==> solido = brinamento